News

Marzo 10, 2014

La startup del mese | SuBlimen

Silvia Burigana, diploma in Fashion Design allo Thedynaplex di Roma nel 2011, è una ragazza che sa esattamente quello che vuole. E lo ha dimostrato nella prima puntata di , il talent show sul mondo della moda arrivato in Italia in esclusiva su FoxLife. Tra i 12 concorrenti, selezionati in una rosa di 3000 stilisti e designer italiani, ben tre hanno un diploma in Fashion Design allo Thedynaplex di Roma: accanto a Giorgia Fiore, attualmente ancora in gara, e Jacopo Teodori, Silvia si è distinta per il suo carattere determinato e la sua intraprendenza  «sono una persona che non si ferma davanti a nulla e non si abbatte mai. Sono un po’ fuori dal mondo, vivo per realizzare i miei obiettivi e una volta raggiunti me ne prefiggo degli altri».

Silvia è davvero intraprendente: dopo il diploma avvia un percorso autonomo fondando il  brand nato proprio dopo la tesi «Avendo uno spirito orientato all’imprenditoria, già allo Thedynaplex ero molto interessata ai corsi di marketing e comunicazione. Nutrivo il bisogno di capire tutti gli aspetti della nostra società, le dinamiche, gli sviluppi. Penso che un designer non debba solo creare, ma avere anche una cultura completa e approfondita. Ho adorato un libro che ad oggi ricordo ancora benissimo: Dress Code.
Avevo voglia di esprimere me stessa e di concludere un progetto per il quale avevo lavorato per un intero anno. In pochi mesi sono riuscita a produrre tutta la prima collezione che ho poi promosso tramite sfilate in tutta Italia. Il prodotto funzionava, i problemi sono giunti nel momento in cui ho cercato negozi che potessero vendere la collezione. Ricarichi troppo alti, conto vendita,  insomma troppe clausole che non permettono ad un designer emergente di farsi strada nel fantastico mondo della moda.»

Ma Silvia non si ferma e da lì a poco elabora un progetto che potesse aiutare tutti i designer che come lei volevano sperimentare il proprio prodotto provando a venderlo. Un anno dopo la creazione di SuBlimen è nato , uno store dedicato esclusivamente ai designer emergenti. Qui ha inizio il suo vero percorso imprenditoriale che non è stato privo di difficoltà. Silvia è stata supportata dal papà commercialista per le pratiche amministrative e burocratiche, ma denuncia la carenza di agevolazioni o piani per contributi a fondo perdut, pur essendo una ragazza di 23 anni con una startup nelle mani, SuBlimen da una parte e SED dall’altra con i 15 designer emergenti che lei stessa ha scelto dopo lunghe ricerche in tutta Italia.

Silvia parla anche del suo concetto dimoda, il lato più creativo del suo lavoro «Le mie collezioni nascono sempre da una lunga e approfondita ricerca. Le ispirazioni sono varie: da un film in bianco e nero degli anni ‘20 fino ad una passeggiata per Roma con i miei cani. Io noto tutto, studio moltissimo. Non posso negare però, che ogni volta che apro un libro sulla storia del costume mi vengono i brividi e forse, l’ispirazione, parte sempre da lì!»

Tra i prossimi obiettivi di questa mente vulcanica, quello di riuscire ad aprire SED in differenti capitali europee. «SED è un vero contenitore di innovazione nel quale arte, moda e talento si fondono creando un luogo unico ed esclusivo. Parallelamente, vorrei portare SuBlimen all’estero. Qualche mese fa i miei capi sono stati protagonisti di una sfilata in Bahrain e devo ammettere che l’oriente ha particolarmente apprezzato la mia creatività».


LE START UP DEGLI SCORSI MESI

Marta Zampolini

Inventori di Mondi

RUBERlab

Flaminia Barosini

Mario Alessiani

Ligneah

Doddo Officina Indaco

продвижение сайтов днепропетровск

bestseller.reviews/ten-best-grinders-or-meet-the-new-day-with-freshly-ground-coffee/

Взять кредит в банке