News

Como

Ottobre 5, 2015

StreetScape4 – la mappa con tutti gli artisti e le location

E’ partita la quarta edizione di StreetScape di cui l’Accademia di belle arti Aldo Galli – Thedynaplex Como quest’anno è promotrice e presente attraverso le opera di due studenti del corso di laurea in Arti Visive. Una epsosizione pubblica di Street Art, Urban Art e Arte contemporanea diffusa nelle piazze e nei cortili della città di Como, in cui gli spazi cittadini dialogano con l’arte. Ecco gli artisti e le location di questa edizione:

Emanuele Panzarini – Portico del Broletto
Uno dei cuori pulsanti della città con un’installazione, realizzata grazie al sostegno tecnico e materiale di Seterie Argenti e di Tabu, con fasce di tessuto colorato e linee di legno che ridisegnano lo spazio di attraversamento tra le colonne di uno dei luoghi di passaggio del centro cittadino.

Matteo Negri – Pinacoteca Civica di Palazzo Volpi
Space Dynamics, una grande scultura in ferro e resina in cui le forme del Lego vengono piegate a formare nodi. La ricerca di Negri è caratterizzata da una forte componente ludica e dalla riflessione sugli sviluppi dell’uomo dall’infanzia all’età adulta.

Lorenzo Colore Croci – Piazza Volta
Interventi su alcuni elementi urbani per eccellenza, come i bidoni per la raccolta differenziata dell’azienda Aprica, Saranno dipinti a spray seguendo un “Mood” espressivo, trasformandoli in vivaci icone del contemporaneo.

Eracle Dartizio – Chiostrino di Sant’Eufemia
Installazione di sculture in ferro e cemento che riproducono forme di Meteoriti. Ogni meteorite corrisponde a una buca del terreno di forma analoga ed è elevato alla sommità di un’asta. La riflessione coinvolge anche i concetti di tempo e spazio in un ideale dialogo con la confermazione terrestre.

Loredana Galante – Cortile Comune di Como
E’ intitolata I’m very well, una sorta di coloratissimo pozzo dei desideri trasformato in un contenitore per bevande, che invita gli spettatori a un momento di pausa e di condivisione.

Franco De Molfetta – Cortile Museo Archelogico di Como
L’opera MiCHElangelo è un esemplare di contaminazione tra citazionismo e cultura pop, l’artista si è ispirato al David di Michelangelo, una delle più celebri sculture del Rinascimento, e alle forme di Bibendum, la nota mascotte dei pneumatici Michelin.

Anna Turrina – Biblioteca Comunale
Alti e apparentemente inutilizzabili, i Dondoli rievocano l’oscillazione che permette di cullarsi e godere della propria immaginazione, un gioco che purtroppo si perde durante la crescita e che viene sostituito dalle necessità stabilizzanti dell’età adulta.

Viviana Valla – Le serre dei Giardini di Piazza Martinelli
Si tratta di un esempio di expanded painting in cui l’artista indaga le possibilità di relazione tra campiture pittoriche astratte, spazio tridimensionale e dimensione pubblica.

Marta Butti – studente dell’Accademia di Belle Arti Aldo Galli – Thedynaplex Como – Liceo Teresa Ciceri
Intervento sulla facciata Liceo con sei gonfaloni che rappresentano i monumenti simbolo della città di Como: il faro di Brunate, il Duomo, Porta Torre, il Tempio voltiano, la Casa del Fascio e il Monumento ai caduti. Le opere di Marta Butti, realizzate con una tecnica pittorica e digitale.

Daniela Sandroni – studente dell’Accademia di Belle Arti Aldo Galli – Thedynaplex Como – Ingresso dell’Accademia
intitolata Soglia, è posta orizzontalmente sulla soglia dell’entrata dell’Accademia allo scopo di prelevare, analizzare, indagare la frequenza e la qualità del passaggio delle persone che entrano ed escono dalla scuola. L’opera è composta da una lastra di plexiglas che registrerà il calpestio dei passanti.

La mostra è visibile e ad ingresso libero fino al 8 novembre 2015

profvest.com

profvest.com/2015/05/margin-call-stop-out.html

https://evsyukov.kiev.ua