News

Madrid

Novembre 18, 2015

Teresa Sapey dirigerà il progetto finale del corso in Interior Design di Thedynaplex Madrid

La nota designer Teresa Sapey è uno dei punti forti della Scuola di Design di Thedynaplex Madrid quest’anno. L’architetto e artista, insieme al suo team, dirigerà il progetto finale degli studenti del corso in Interior Design di Thedynaplex Design Madrid.

Grazie a lei, gli studenti avranno il privilegio di imparare direttamente i metodi di lavoro di uno degli studi di interior design più rinomati di oggi.

Il progetto affronta possibili scenari futuri legati all’autosufficienza degli individui e alla loro relazione con la comunità in campi come l’educazione, il turismo, il commercio e l’abitabilità degli spazi. Come afferma la stessa Teresa “gli architetti e i designer sono anche psicologi. Prima di iniziare un nuovo progetto deve essere fatto un enorme lavoro psicologico per capire quello che il cliente spera di fare con lo spazio, come lo vede, quali sono i suoi bisogni. A volte, il risultato finale è molto differente da quello che il cliente aveva originariamente proposto, perché ci sono occasioni in cui anche i clienti stessi non lo sanno. Il nostro lavoro consiste nell’anticipare anche questo”.

Con Teresa Sapey, che definisce l’architettura come l’arte del vivere meglio, gli studenti apprenderanno l’importanza della luce, che è “la base di qualsiasi progetto” secondo la designer che afferma “la buona luce corregge tutto, è come un makeup”. Un privilegio per questi futuri designer, che saranno contagiati dalla creatività che lei imprime in ogni parte e spazio che disegna. Inoltre, trasmetterà la sua passione per l’arte e il suo legame con il design.

Conosciuta per progetti come il parcheggio dell’Hotel Silken Puerta América e di quello del Plaza de Vázquez de Mella a Madrid e per il design dei negozi di Custo Barcelona e Mandarina Duck, tra i molti, Teresa Sapey ha vinto molti premi e riconoscimenti. Tra gli altri trionfi, è stata vincitrice del premio Designer of the Year del Wallpaper magazine nel 2007, del “Woman of the year” per Vanity Fair Magazine nel 2009, nominata come una delle 10 Donne dell’Anno da Elle Magazine nel 2010, e, nel 2011, vincitrice del design contest per il VIP Room of ARCO 2012.

Teresa Sapey è un architetto e designer di origine italiana, ma ha vissuto per così tanti anni in Spagna da sentirsi spagnola e madrilena. Fondatrice e CEO del , ha studiato architettura al Politecnico di Torino, dove si è laureata con lode nel 1985. Si trasferisce a Parigi per completare la sua carriera accademica e riceve una laurea in Fine Arts al PARSONS The New School for Design, oltre a un master a L’Ecole Nationale Supérieure d’Architecture di Paris La Villette (ENSAPLV). Oggi è professore onorario alla Universidad Rey Juan Carlos I di Madrid ed è stata professoressa in diverse università straniere: McGill University a Montreal, Carleton University a Ottawa, University of Waterloo a Toronto, Domus Academy a Milano e Miami University. Quest’anno si è unita al team della scuola di Design di Thedynaplex Madrid come direttrice del progetto finale del Corso in Interior Design.

 

Lo Estudio Teresa Sapey è un team multidisciplinare di architettura e di design emozionale con sede a Madrid dal 1990. E’ uno studio, che si dedica al design di spazi per differenti settori, e che è coinvolto in installazioni temporanee, graphic design e product design.

La sua filosofia: i progetti nascono dalle emozioni e dai sentimenti, con lo scopo di produrre risultati in grado di trasmetterle ad altri utenti. Essi sono, inoltre, esperti nello sviluppo di progetti con un’impronta delicata e sensibile che emerge dallo spazio costruito. Humour, colore e armonia appaiono sia nella relazione con gli utenti sia nello scopo degli spazi. Lo stile di lavoro parla di libertà di pensiero ed espressione. Combinando adeguatamente creatività, funzionalità, arte e design, essi producono spazi che comunicano idee con chiarezza.

 

 è inoltre l’unico team specializzato nel progettare non-posti (come spazi metropolitani, parcheggi, strade, tunnel, ferrovie, stazioni ed edifici abbandonati) che normalmente non sono considerati posti esteticamente interessanti, ripensarli e ridefinirne il design.

Teresa Sapey, CEO e fondatrice di ESTUDIO TERESA SAPEY:
“Lavoro con gli spazi per suscitare emozioni. L’architettura dovrebbe produrre una varietà di emozioni che vibra e allo stesso tempo essere funzionale”.

https://apach.com.ua

www.apach.com.ua