Interior Design

Corsi Triennali e Post Diploma - Cagliari

Scarica la brochure

Le aree di intervento dell’Interior Designer sono molteplici. Si può occupare di ristrutturazione di spazi interni già esistenti o di progettazione di nuovi spazi. Può gestire la progettazione sia di spazi abitativi (appartamenti, ville), che di spazi per commercio (negozi e show-room), per la ristorazione (bar, caffè e ristoranti) e per l’ospitalità (hotel, resort). Può essere chiamato a creare luoghi che sappiano emozionare le persone e che siano in grado di trasmettere la percezione di comfort ambientale e di benessere psicofisico sia attraverso le scelte di materiali, colori e finiture, che attraverso il controllo di aria, temperatura, ergonomia, luce.

Prospettive professionali - Interior Designer, Hospitality Designer, Retail Designer.

Titolo rilasciato - Il titolo è riconosciuto dal MIUR ed è equiparato ai titoli di Laurea di I Livello rilasciati dalle Università.
 

Scarica la brochure
  • Crediti
    180
  • Partenza
    Ottobre 2019
  • Durata
    3 anni
  • Frequenza
    full-time
  • Lingua
    Italiano

Scopri le professioni creative: Interior Designer

Contesto - Durante il percorso formativo si impara a conoscere il pensiero progettuale italiano e la sua capacità di coniugare emozioni e percezioni con una chiara organizzazione spaziale e funzionale. Si impara a interagire con l’Italian Design System, complessa e unica rete che mette in relazione Designer, imprese che producono mobili, lampade e vari materiali, con i committenti. Si impara a diventare Designer e a lavorare sulle prospettive di un futuro più attento alle tematiche della sostenibilità. L’Interior Designer partecipa a questo cambiamento sociale attraverso una progettazione integrata tra spazi e servizi, in cui la relazione tra le persone e i luoghi dove si vive e lavora è semplice e organizzata. 

Metodologia e struttura - Durante il triennio, lo studente acquisisce un’ampia gamma di competenze: culturali, strumentali e progettuali. Approfondisce gli aspetti culturali inerenti il design, l’architettura e l’arte, ma anche la sociologia e l’antropologia, per comprendere e interpretare i comportamenti dell’uomo, soggetto primario nel progetto. Viene introdotto alla conoscenza del marketing, con cui si analizzano i valori di brand e il posizionamento delle imprese con cui si collabora, supportando la committenza nelle scelte “strategica” delle tendenze del mercato. Fa sua una solida metodologia progettuale che, a partire da valori etici, sociali e di sostenibilità, gli consente di sviluppare un pensiero progettuale adeguato alle sfide della contemporaneità. Arriva alla definizione puntuale degli spazi attraverso una progettazione che tiene conto, oltre che degli aspetti architettonici, funzionali, tecnici ed economici, del benessere psicofisico dei fruitori attraverso un uso attento dei materiali, dei colori, delle finiture superficiali e della luce naturale e artificiale.

Labs