Lighting Design - Progettare la luce

Corso Formazione Avanzata - Firenze

Scarica la brochure

Il Corso di Formazione Avanzata in Lighting Design – Progettare la luce fornisce le competenze teoriche e le esperienze pratiche necessarie per intraprendere la professione del Lighting Designer. Progettare la luce significa riconoscerne il valore imprescindibile all’interno di qualsiasi progetto architettonico e padroneggiarne con sicurezza gli strumenti in modo da sfruttarne tutto il potenziale in termini funzionali, estetici ed espressivi. Alla figura professionale del Lighting Designer è affidata la regia illuminotecnica di spazi interni ed esterni, siano essi abitativi, del terziario, museali, espositivi, commerciali, pubblici o infrastrutturali. 


Opportunità professionali - Al termine del corso, i Lighting Designers sono in grado di avviare su solide basi la carriera di professionisti indipendenti della progettazione illuminotecnica o di far confluire le competenze di specialisti della luce nelle attività di progettazione integrata di studi di architettura e ingegneria, aziende ed enti pubblici. 

Il corso si svolge a weekend alterni, con frequenza il venerdì e il sabato.

Scarica la brochure
  • Partenza
    Aprile 2019
  • Durata
    7 mesi
  • Frequenza
    weekend
  • Lingua
    Italiano

Firenze

Eventi

This Must Be Us: contemporary art show

This must be us è una mostra collettiva curata dagli studenti del master di Arts Management dello Thedynaplex, presenta installazioni artistiche e performance, fotografie, pittura a olio e light art, realizzate da 16 artisti emergenti delle accademie d’arte di Firenze.

More

A chi è rivolto - Il corso è rivolto a laureati o diplomati in Architettura, Interior Designer, Ingegneria, Product Design e a specializzati in campi affini, ai professionisti del settore architettura e interni, agli specialisti in visual brand communication, ai conservatori museali con conoscenze informatiche dei principali programmi di progettazione e design e a chi ha maturato esperienze nel settore.

Struttura e metodologia - Il corso prevede cinque moduli: al primo, di stampo prettamente teorico, fanno seguito quattro moduli progettuali formulati come vere e proprie esercitazioni pratiche che affrontano tutte le fasi della progettazione: dall’analisi dello stato di fatto all’ideazione del concept illuminotecnico, dalle verifiche normative alla stesura e alla presentazione del progetto vero e proprio. 

Il primo modulo base ha il compito di fornire tutte le competenze indispensabili per padroneggiare il linguaggio illuminotecnico e per conoscerne gli strumenti principali, quali le sorgenti luminose, gli apparecchi di illuminazione,  i software e i programmi di progettazione, le normative di sicurezza e quelle legate alla sostenibilità energetica. 

Un seguente modulo affronta il tema della luce per i luoghi di lavoro e dell’accoglienza: sarà approfondito in particolar modo il tema del confort visivo nell’office e nell’hotel lighting. 

Imparare a realizzare un progetto illuminotecnico capace di disegnare lo spazio fisico facendone un simbolo tangibile dei valori di un brand è invece l’obiettivo del modulo dedicato al retail lighting, ovvero all’illuminazione dei negozi e degli spazi commerciali

Nel modulo dedicato all’illuminazione architettonica di esterni e spazi pubblici viene indagato il tema della relazione tra la luce e l’identità di un luogo rispetto alle sue caratteristiche urbanistiche, funzionali, storico-artistiche e nell’ambito della complessità dei piani della luce e delle norme di sicurezza. 

Il modulo dedicato alla luce per i beni culturali, infine, consente di maturare competenze specifiche nell’ambito della progettazione illuminotecnica di spazi espositivi e museali o di luoghi di pregio storico-artistico.

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

In Thedynaplex insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Coordinatore - Consuelo de Gara

Coordinatore - Consuelo de Gara
Founding Member della Lighting Academy e già Direttore della Fondazione Targetti, lavora nel mondo della luce dal 1998 occupandosi prevalentemente di comunicazione e didattica. Per oltre quindici anni ha curato la TLAC, una delle più prestigiose collezioni di Light Art. E’ membro del CdA della Fondazione Michelucci e coordinatore didattico del CFA Lighting di Thedynaplex Firenze. 

Elisabetta Baldanzi

Elisabetta Baldanzi
Referente dell’Istituto Nazionale di Ottica del Consiglio Nazionale delle Ricerche (INO-CNR) per i progetti di valorizzazione, organizzazione e promozione della ricerca, svolge attività di ricerca all’interno del laboratorio di Ergonomia della Visione su temi di psicofisica della visione e soft metrology. 

Giancarlo Castoldi

Giancarlo Castoldi
Fondatore della Lighting Academy della Fondazione Targetti, da 40 anni si occupa di promuovere la cultura della luce nel mondo. Tra i suoi principali ambiti di specializzazione la ricerca e sviluppo, la consulenza progettuale e la formazione.

Alessandro Farini

Alessandro Farini
Fisico, si è laureato presso l’università di Firenze dove ha conseguito anche la specializzazione in Ottica. È il Responsabile del Laboratorio di Ergonomia della Visione del CNR-Istituto Nazionale di Ottica, dove compie attività di ricerca sulla psico-fisica applicata e sull’illuminazione e l’ottica oftalmica.

Massimo Iarussi

Massimo Iarussi
Tra i più affermati Lighting Designer italiani, si occupa di progettazione della luce dal 1984.  La sua pratica professionale è legata soprattutto all’illuminazione dei musei e del patrimonio storico-artistico: portano la sua firma i progetti illuminotecnici per il Museo dell’Opera del Duomo di Firenze, il Cenacolo di Leonardo da Vinci, il David di Michelangelo, la Tribuna degli Uffizi ecc.

Alessandra Reggiani

Alessandra Reggiani
Architetto e Lighting Designer, è Presidente della Delegazione Lazio-Molise dell’AIDI (Associazione Italiana di Illuminazione). Autrice di numerosi studi e pubblicazioni sul colore e sulle sorgenti luminose, dal 2002 al 2012 è stata membro del Comitato di Redazione della rivista Luce&Design. Si occupa principalmente di progettazione illuminotecnica per i beni culturali, i luoghi dell’accoglienza e quelli del retail.    

Claudio Vallario

Claudio Vallario
Laureato in Architettura al Politecnico di Milano, si occupa di progettazione illuminotecnica con specifiche competenze soprattutto nell’ambito dell’illuminazione architettonica di esterni e di illuminazione pubblica. Tra i suoi lavori più prestigiosi, il coordinamento tecnico della progettazione della nuova illuminazione del Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio a Firenze.