Museum Experience Design

Master - Venezia

Scarica la brochure

1a edizione  - “Il termine educare rientra nella ‘missione’ della maggior parte delle istituzioni museali moderne”, secondo le parole di Elena Minarelli, Coordinatrice del corso, Storica dell’arte e Manager for Education, Grants and Special Programs presso la Collezione Peggy Guggenheim. In molti casi, tuttavia, i musei italiani non sono ancora dotati di dipartimenti di didattica interni. Per questo motivo, il Master in Museum Experience Design - Progettare percorsi didattici per la cultura forma professionisti dotati di competenze specifiche relative alle moderne tecniche di comunicazione e di apprendimento, applicate alla progettazione di esperienze di fruizione del patrimonio artistico e culturale e al costante dialogo tra territorio, museo e pubblico.

Gli studenti imparano ad andare oltre il tradizionale approccio divulgativo in vista di percorsi museali multidisciplinari e supportati dalle nuove tecnologie in ottica immersiva.
Tali figure professionali possono intraprendere una carriera nelle istituzioni culturali pubbliche e private come mediatori del patrimonio dei Beni Culturali o come Designer per i Servizi Educativi.

Scarica la brochure
  • Partenza
    Gennaio 2019
  • Durata
    6 mesi
  • Frequenza
    full-time
  • Lingua
    Italiano

A chi è rivolto - Il Master si rivolge a laureati in Beni Culturali, Scienze della Formazione, Lettere, Storia, Filosofia, Antropologia o Accademia di Belle Arte. Sono inoltre ammessi coloro che hanno maturato esperienza pregressa nel settore collaborando con istituzioni museali o di associazioni culturali.

Metodologia e struttura - Attraverso una didattica fortemente laboratoriale, il percorso formativo mira alla costruzione e alla condivisione di esperienze museali e progetti didattici. Strutturato secondo cinque moduli tematici, il Master alterna lezioni teoriche a laboratori: le lezioni teoriche introducono gli studenti agli strumenti di interpretazione e comunicazione utilizzati in ambito artistico-museale, i laboratori forniscono l’occasione per sperimentare le attività di pianificazione, organizzazione, conduzione e valutazione di progetti educativi e di edutainment, anche grazie alla collaborazione tra Thedynaplex Venezia e musei ed enti del territorio.

Sono previsti, inoltre, workshop, visiting e uscite didattiche presso istituzioni pubbliche o private, musei e fondazioni, che offrono agli studenti la possibilità di entrare in contatto con le principali best practice del territorio nazionale. Un intero modulo sarà dedicato all’accessibilità museale letta in chiave inclusiva.

Alcuni interventi saranno tenuti in lingua inglese e saranno dedicati a programmi, professionalità e tematiche urgenti a livello internazionale nell’ambito dell’esperienza museale.

La Tesi Finale consisterà nella progettazione di un percorso e/o esperienza museale, sviluppata a partire da brief forniti da istituzioni partner. I risultati del progetto saranno presentati ai committenti nel corso della discussione di fine corso.

  • Modulo 1

    • Critica d’Arte

      Il corso fornisce gli strumenti per decodificare i diversi testi critici - utilizzando elementi di iconologia, iconografia e semiotica- per individuare originali chiavi di lettura e di interpretazione da applicare ad opere d’arte ed esposizioni, in un’ottica di progettazione di percorsi e attività didattiche che sappiano valorizzare e trasmettere al meglio le scelte curatoriali adottate. 

    • Elementi di Museologia e Museografia

      Il corso analizza l’evoluzione dell’idea di museo, interrogandosi sulla sua rilevanza, sulla sua attuale funzione, sulle tecniche allestitive adottate e sulle opportunità offerte dall’utilizzo delle nuove tecnologie. L’obiettivo è quello di fornire strumenti adeguati per proporre soluzioni innovative che sappiano operare nello spazio e dialogare con la sua storia.

    • Legislazione dei Beni Culturali

      Viene introdotta la parte di diretto italiano che disciplina la valorizzazione, la conservazione, la tutela e fruizione dei beni culturali. Particolare attenzione è dedicata alla normativa scolastica vigente, in relazione alle attività didattiche realizzabili  all’interno di musei e siti culturali.

       

  • Modulo 2

    • Mediazione della Cultura

      Di natura tecnico-pratica, il corso vede l’intervento di esperti del settore culturale, museale ed educativo; attraverso casi di studio significativi, workshop e uscite didattiche, gli studenti sono introdotti al mondo della mediazione culturale, intesa come strumento per avvicinare il “prodotto arte” a pubblici differenti.

       

    • Strategie di Comunicazione

      Il corso fornisce strumenti concettuali e operativi utili per la definizione e attuazione di strategie di comunicazione efficaci, in grado di trasmettere in modo adeguato un determinato messaggio. Design thinking e lateral thinking vengono utilizzati come approcci nella progettazione e realizzazione di atelier e attività collaterali di supporto alla conoscenza del progetto-mostra o di una singola opera selezionata all’interno dell’esposizione. 

       

  • Modulo 3

    • Educational Museale

      Sono affrontate analisi di tipo statistico relative al pubblico di riferimento e al pubblico potenziale dei singoli progetti e dei musei, in relazione ai diversi contesti territoriali. Tramite workshop e simulazioni sono prese in considerazione strategie di sviluppo e di ideazione di programmi per nuove e differenti fasce di audience: scuole, bambini, famiglie, adolescenti e public program. 

    • Museum Experience Design

      Vengono affrontate in modo organico tutte le diverse fasi di progettazione a livello di metodo, contenuti, efficacia, valutazione, restituzione, ma anche - più in dettaglio - di gestione economica, pianificazione di budget, sostenibilità, fundraising, insieme alle operazioni correlate agli ambiti della promozione, comunicazione e marketing. Il programma prevede inoltre un approfondimento mirato sulla figura professionale dell’atelierista e del rapporto tra artisti e musei per l’ideazione di laboratori e la programmazione di progetti educativi.

       

  • Modulo 4

    • Accessibilità Museale

      Il corso è incentrato sul tema dell’accessibilità, una delle principali urgenze in materia di educazione museale. È fornita una panoramica sulle esperienze e buone pratiche messe in atto dai principali musei nazionali e internazionali nei confronti di visitatori con necessità educative particolari.
      L’applicazione dei principi della pedagogia speciale, ramo della pedagogia che si occupa di disabilità intesa nella sua accezione più ampia, si unisce ad un’analisi delle potenzialità insite nell’utilizzo di nuove tecnologie a supporto del processo di fruizione legata a specifiche necessità e non solo.

    • Prova Finale

      Terminata la preparazione teorica gli studenti sono accompagnati nella definizione di progetti educativi rivolti a musei ed istituzioni pubbliche o private partner del corso, che verranno proposti e potranno essere sviluppati nel corso di successivi stage o collaborazioni specifiche, sulla base dell’interesse e disponibilità degli stessi.  

       

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

In Thedynaplex insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Elena Minarelli - Coordinatrice

Elena Minarelli - Coordinatrice
Storica dell’arte laureata in Conservazione dei Beni Culturali. Dal è 2004 Manager for Education, Grants and Special Programs presso la Collezione Peggy Guggenheim. Nell’ambito della propria attività lavorativa, coordina i programmi educativi rivolti a scuole e famiglie, si occupa dei progetti collaterali alle mostre, supervisiona i programmi di accessibilità museale e assicura finanziamenti e donazioni da fondazioni e pubblica amministrazione.