News

Milano

Gennaio 30, 2018

Figure professionali su cui investire nel 2018? Ti presentiamo il Licensing Manager

Il licensing rappresenta oggi una grande opportunità per le aziende che si trovano a competere in contesti sempre più instabili e nei quali il consumatore chiede ai brand innovazione e coerenza, ha sempre rappresentato e ancora di più oggi rappresenta, un’importante fonte di sviluppo e fatturato per i marchi, che hanno così modo di allargare il proprio mercato oltre al settore di competenza già presidiato, appoggiandosi ad aziende produttrici già avviate che distribuiranno i nuovi prodotti; a loro volta, i produttori hanno un beneficio di vendite nel far circolare articoli che esibiranno loghi o disegni già noti al consumatore facilitando il processo di vendita e dando quindi un contributo notevole al fatturato dell’azienda e spesso anche alla redditività.

Il licensing però non deve essere visto come una mera operazione tattica di breve termine per aumentare le vendite, quanto piuttosto come un’operazione di branding, per il licenziante, e di strategia di business per il licenziatario. Concepirla in maniera meramente speculativa, insieme ad un disallineamento di visione e valori, è stata spesso la causa principale di fallimento di alcune operazioni di licensing dell’ultimo decennio.

Diversi sono stati anche i casi di aziende che sono riuscite a “rivitalizzare” e dare nuova linfa al proprio brand proprio partendo da operazioni di brand extension, per poi tornare più forti a far decollare di nuovo quello che era originariamente il core business.

A questo si aggiunge che nel contesto di mercato di oggi, la costante crescita di “storytelling” e la necessità di tenere il consumatore ancorato stanno dando un forte impulso alle operazioni di brand extension a diversi livelli e ormai in pressochè tutti i settori.

Queste operazioni vengono gestite da team interni alle aziende, da agenzie esterne o freelance nella figura del Licensing Manager, figura assolutamente rilevante per il successo delle operazioni ma poco approfondito a livello accademico, nella sua valenza strategica e di branding.

A livello occupazionale, la figura del Licensing Manager può essere contattata da un licenziante o un licenziatario o da un’agenzia di branding/consulenza, per sviluppare un progetto oppure per creare opportunità ex novo attraverso un’attenta analisi delle possibili combinazioni tra licenze e prodotti ed è responsabile di:

– analizzare licenze/prodotto esistenti o definizione dei territori possibili per far partire le licenze

– sviluppare progetti coerenti con la business strategy dell’azienda

– ricercare partners che condividano la visione strategica e abbiamo le caratteristiche necessarie al raggiungimento degli obiettivi

– discutere i Business Plan

– negoziare i contratti

– supervisionare e supportare la definizione del prodotto

– definire il piano di lancio

– curare il lancio sul mercato

– supervisionare l’execution a tutti i livelli

– analizzare i risultati periodici

 

>>Articolo a cura di Giovanna Carucci, Coordinatrice del Corso di Specializzazione in Brand Extension and Licensing, Business Coach e Consulente Strategico in licensing e brand extension

Per maggiori info sul Corso e sulla Borsa di Studio valida fino al 19 febbraio clicca qui

 

 

 

 

www.shtory.ua/figurnye-lambrekeny

https://yarema.ua

посмотреть pureshop.com.ua