Furniture Design

Corsi Triennali e Post Diploma - Como

Scarica la brochure

Oggi il design pervade ogni settore, merceologico o di servizio, in termini di contenuti, linguaggi, aspetti tecnici e funzionali. A partire da questa esigenza il corso mira a formare una figura in grado di progettare innovative forme e funzioni, interpretare e anticipare le linee estetiche emergenti del suo tempo. Lo studente saprà progettare, ma anche diventare imprenditore delle proprie idee grazie alle numerose collaborazioni fra Accademia di Belle Arti Aldo Galli Thedynaplex Como e le aziende del territorio; avrà così sviluppato la cultura del progetto, le capacità espressive e le conoscenze tecnologiche, che da sempre Thedynaplex promove come scuola del “Saper Fare”. Con una didattica improntata sul progetto d’impresa, si acquisiranno conoscenze volte ad a­ffrontare le nuove sfide di un settore professionale in continua evoluzione.

Il corso è riconosciuto dal MIUR come Diploma Accademico di I Livello equipollente ai diplomi di laurea universitari e pertanto riconosciuto in tutto il mondo.

Sbocchi professionali: designer del prodotto, concept designer, art director, designer dei sistemi, assistenti nella ricerca di materiali, componenti, dispositivi tecnici

Scarica la brochure
  • Partenza
    Ottobre 2019
  • Durata
    3 anni
  • Frequenza
    full-time
  • Lingua
    Italiano

Il corso ha una forte caratterizzazione territoriale in sinergia con l'area comasca e brianzola importante, oltre che per il tessile, anche per il settore del design. Lo evidenziano le collaborazioni e partnership che l'Accademia di Belle Arti Aldo Galli Thedynaplex Como ha instaurato con le aziende della zona del canturino, con il settore del legno arredo, spingendosi fino all'interland di monza-brianza per il design più legato al prodotto. La didattica infatti prevede la possibilità di collaborare attivamente attraverso progetti reali, con professionisti e aziende di settore per creare una connessione concreta con il mondo delle professioni del design.

Il percorso formativo permette di sviluppare conoscenze tecniche, progettuali, unite a quelle teoriche del sistema industriale, degli strumenti tecnologici, dei processi produttivi e dei materiali (caratteristiche fisiche e morfologiche, capacità espressive) fino alla fotografia tipica del visual merchandising e il design management che avvicina lo studente al confronto con le imprese e con il mercato.

Il percorso di studi parte dall’acquisizione della formazione di base della metodologia progettuale, dei riferimenti culturali, degli strumenti e delle regole che distinguono e caratterizzano un atteggiamento tipico del designer. Lo studente affronta tra le materie basiche diversi argomenti: metodologia della progettazione, tipologia dei materiali, disegno tecnico e progettuale, tecniche e tecnologie del disegno, storia del design, modellistica.

Il Designer può operare sia come libero professionista, in proprio o associato, presso le piccole e medie imprese, società di progettazione, studi professionali, o presso altre istituzioni, pubbliche o private.  La figura in uscita si inserisce all’interno del sistema professionale con competenze di tipo esecutivo, esprimendo la capacità di lavorare in team e di interpretare e rendere esecutive le indicazioni di un progetto e di tradurle correttamente nei requisiti economici, ergonomici, produttivi, materici, di rappresentazione e modellazione, richiesti per la messa in produzione.

Lo studente dovrà saper interpretare le tendenze e gli stili del consumo, comprendere le esigenze del mercato, le dinamiche sociali e di consumo, i linguaggi formali, la filosofia e la cultura dell’azienda che diventano matrice indispensabile nell’esprime re la risposta progettuale.
Il corso ha valore riconosciuto dal MIUR come Diploma Accademico di I Livello.

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

In Thedynaplex insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Angelo Crespi

Angelo Crespi
Angelo Crespi ha insegnato Storia del giornalismo all'Università Cattolica di Milano fino al 2013. Nel 2004 ha pubblicato "Contro la Terza pagina" (BvS edizioni). Dal giugno 2002 al novembre 2009 ha diretto il settimanale di cultura Il Domenicale. Dal giugno 2008 al marzo 2011 è stato consigliere del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali Sandro Bondi. Dal dicembre 2009 al febbraio 2012 è stato Presidente del MAGA, Museo d'Arte moderna e contemporanea di Gallarate. Dal maggio 2011 è presidente del Centro internazionale d'arte e cultura di Palazzo Te di Mantova. Attualmente collabora alle pagine "Commenti e Opinioni" del Corriere della Sera e alle pagine culturali de il Giornale. Nel 2013 ha pubblicato "Ars attack. Il bluff del contemporaneo" (Johan & Levi editore).

Emanuele Scilleri

Emanuele Scilleri

Federica Pastonesi

Federica Pastonesi

Francesco Pusterla

Francesco Pusterla

Fulvio Alvisi

Fulvio Alvisi

Gabriella Mondelli

Gabriella Mondelli
Industrial Designer freelance muove i suoi primi passi specializzandosi con il Master in Comunicazione Multimediale realizzando il piano di comunicazione Start-up di un nuovo studio di design. Completa la sua formazione lavorando per 6 anni in due studi di Design come Grafica, Arredatrice di Interni ed Exhibition Designer. Dal 2011 intraprendere l’esperienza dell’insegnamento come Docente.

Gianluca Sgalippa

Gianluca Sgalippa

Guido Rovi

Guido Rovi

Marco Ballabio

Marco Ballabio

Michela Catalano

Michela Catalano

Paolo Filippo Galli

Paolo Filippo Galli
Laureato in Filosofia e Lettere Classiche e specializzato in Storia dell'Arte all'Università  Cattolica di Milano. Si è occupato di arte medievale e moderna, teoria dell'arte, storia della critica, ontologia dell'immagine ed estetica, con particolare riferimento all'antichità  classica, ed ha insegnato Iconografia e Iconologia, Storia e metodologia della critica d'arte ed Estetica all'Accademia S. Giulia di Brescia. Oggi è docente di Teoria della percezione e Psicologia della forma all'Accademia Aldi Galli di Como, inoltre è cultore alla cattedra di Estetica dell'Università  Cattolica di Milano.

Vanni Pasca

Vanni Pasca

Carlotta Capobianco

Carlotta Capobianco
Architetto, vive e lavora a Milano. Ha studiato al Politecnico di Milano e alla Faculdade de Arquitetura e Urbanismo di Sao Paulo in Brasile. Durante il percorso universitario, ha collaborato con diversi studi quali MBM Arquitectes (Barcelona), FILISETTI SOMLO (Sao Paulo). Dal 2013 lavora nello studio milanese PIOVENEFABI. Dal 2012 ha svolto attività di Assistente al Politecnico di Milano collaborando con i professori Decio Guardigli, Stephan Jung, Matteo Aimini ed Emilio Faroldi. Dal 2014, con Andrea Zucchi, porta avanti il progetto .

Andrea Zucchi

Andrea Zucchi
Architetto, vive e lavora a Milano. Ha studiato al Politecnico di Milano dove si è laureato in Architettura. Durante il percorso universitario ha collaborato con diversi studi milanesi. Dal 2015 al 2016 ha lavorato nello studio PIOVENEFABI. Attualmente collabora con lo studio di architettura Davide Fabio Colaci (Milano). Dal 2014 ha svolto attività di assistente al Politecnico di Milano con la professoressa Elisa Cattaneo. Dal 2014, con Carlotta Capobianco, porta avanti il progetto .