Scenografia degli eventi

Corsi di specializzazione - Milano

Scarica la brochure

L’obiettivo del corso di Specializzazione Scenografia degli eventi è la formazione di progettisti in grado di immaginare un mondo nuovo in cui poter mettere in scena nuove dinamiche di comunicazione, nuovi modi di promozione dei brand values e di creazione della Brand Experience.

Professionisti che siano in grado di gestire e controllare ogni step del progetto, dal brief al disallestimento del set, capaci di ideare spazi e luoghi esperienziali contaminati dalle nuove tecnologie multimediali e dall'Interaction Design, dai nuovi media, dalle formule vincenti dei temporary event che oggi muovono il mercato del consumo.

Guarda il della scorsa edizione con le interviste di chi ha partecipato e ha realizzato i project work di fine corso.

 

 

Scarica la brochure
  • Partenza
    Febbraio 2019
  • Durata
    120 ore
  • Frequenza
    part-time
  • Lingua
    Italiano

Requisiti di ammissione:

Laurea in Architettura o Interior e/o esperienza professionale nell’architettura d’interni (documentati da portfolio), conoscenza informatica di base su piattaforma Windows e conoscenza di AutoCAD® 2D.

Il Corso è strutturato in due fasi distinte

1. Una prima parte del corso è volta all'acquisizione e l’approfondimento di tutti gli aspetti legati alla progettazione di una scenografia di un evento sia attraverso le testimonianze di specialisti del settore sia tramite la trattazione di Case study di eventi rilevanti: eventi commerciali, eventi societari, eventi culturali, eventi sportivi.

Si tratterà di approfondire le dinamiche di marketing e comunicazione d’impresa che configurano l’evento come uno strumento efficace per arrivare a comunicare ai target: il pubblico, gli opinion leader, i dealer, i clienti. Verranno analizzate tutte le tecniche di allestimento, le strutture temporanee, le luci di scena, i materiali e le normative ed infine affrontate le problematiche inerenti la gestione dell’evento: i fornitori, i service, le fasi di allestimento fino al disallestimento della scenografia.

2. La seconda parte del corso prevede la simulazione di brief aziendali o istituzionali per la progettazione di scenografie legate ad eventi culturali, aziendali e commerciali.

Una volta focalizzate le problematiche espressive e tecniche di un allestimento per un evento e una volta individuato il tipo di evento e il profilo della committenza, si procede con lo sviluppo di un concept, lo studio di fattibilità, la gestione e la realizzazione di un progetto relativo a scenari espressivi nuovi, che abbiano grande attenzione verso l’ambiente e contengano linguaggi di grande emozionalità.

È lodato quel maestro che fa egli stesso ciò che insegna agli altri (proverbio italiano)

In Thedynaplex insegnano professionisti che quotidianamente si confrontano con il mercato. Qui puoi approfondire i loro profili professionali.

Isabella Bazzi

Isabella Bazzi
Isabella Bazzi, poco dopo essersi laureata in Lingue e Letterature Straniere a Milano, comincia la sua esperienza lavorativa presso Gucci all'interno del Worldwide Public Relations, Special Events and Promotions Department, dove si occupa dell'organizzazione di eventi sino a ricoprire l'incarico di WW Special Events Manager. Per tredici anni è stata responsabile della produzione e supervisione di oltre 150 eventi l’anno, tra cui pianificazione e coordinamento di sfilate e party (compresi i fashion shows e gli eventi a Milano durante ogni edizione della settimana della moda), corporate sponsorships (e.g. Unicef), trunk shows, store openings, in store cocktails, eventi in collaborazione con Safilo, Procter & Gamble, Fiat, Riva, divisione Gucci Group Watches & Jewelry, franchisees, eventi legati al mondo dell’arte e charity, lanci di nuovi prodotti, presentazioni stagionali alla stampa, cene esclusive, attività presso Gucci Museo, screening di film. Questa ricca esperienza l'ha portata a organizzare eventi in tutto il mondo (Shanghai, Beijing, New York, London, Paris, Seoul, Moscow, Berlin, Dubai, Abu Dhabi, Los Angeles, Madrid) sviluppando abilità nel lavorare con professionisti stranieri e consolidando un forte background culturale ed estetico. Rende testimonianza presso alcuni corsi tenuti all’Università Bocconi. Nel 2014 decide di lasciare Gucci e trascorre un anno volto all'approfondimento di aree che la interessano sin dall'infanzia: il fotogiornalismo, il volontariato (facendo esperienze sia in Italia che in Nord Africa) e i viaggi presso popolazioni isolate dalla civiltà moderna. La passione per la Mauritania la porta a pubblicare, nel 2014, un diario di viaggio che narra la vita in questa terra desertica. Nel 2015 riprende l'attività di producer di eventi in qualità di consulente.  

Gabriele Sala

Gabriele Sala
Sono un progettatore ed organizzatore di sfilate, eventi, installazioni ed esibizioni da più di 10 anni. Fra i miei clienti vi sono: Bottega Veneta, Burberry, Dior, Cavalli, H&M e molti altri, lavorando a Milano, Roma, parigi e Londra. Precedentemente lavoravo come architetto, architetto di interni e producer, come freelance, per una casa di produzione di eventi per la moda con sede a Milano, la Without Production, collaborando anche con grandi agenzie come la Bureau Betak e KCD.Nel 2009 ho fondato Extranormal. Lavoro con i miei clienti, rendendo reale le loro visioni creative ed artistiche, lavorando a stretto contatto con: stilisti, direttori alla musica, direttori luci, stylist, uffici comunicazione, video, fotografi, scenografi, parucchieri, truccatori, modelli, talenti e tuytte le personalità coinvolte in un grosso evento. Lavoro con Bottega Veneta e Kering Group dal 2004, realizzando lavori per le loro sfilate, primavera-estate, autunno-inverno, early fall, set fotografici, negozi, showroom, cene e presentazioni.

Enrico Dusi

Enrico Dusi
Milanese, scenografo professionista, opera nei settori del  video, degli allestimenti  e dell’advertising. Consulente  Mediaset e  RSI -Televisione Svizzera, ha firmato molte produzioni leader di ascolti tra cui  Zelig .  Coltiva, con passione, il disegno a mano libera. 

Progetti